Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Caorle Città Veneta della Cultura 2022

È Caorle la Città Veneta della Cultura 2022. La Commissione regionale preposta alla valutazione delle candidature e all’assegnazione del titolo - composta da tre consiglieri regionali, due rappresentanti di UNPLI Veneto, due di Anci Veneto e dal Direttore dell’Area marketing territoriale, cultura, turismo, agricoltura e sport della Giunta regionale – ha scelto Caorle tra 10 città candidate: oltre alla nostra Città erano in lista Noale (VE), Arcole (VR), Portogruaro (VE), Montagnana (PD), Piove di Sacco (PD), San Giovanni Lupatoto (VR), Campagna Lupia (VE), Castelfranco Veneto (TV), Marostica (VI).

Caorle è stata scelta con la seguente motivazione: “Il programma proposto, caratterizzato da notevoli aspetti di rilevanza anche internazionale, comprende attività ampie e diversificate, che si sviluppano articolandosi solidamente intorno al tema del mare, in cui da sempre si riconosce la più autentica vocazione della città. Particolarmente meritevoli, in questa prospettiva, gli elementi di valorizzazione della cultura ecologica e ambientale, concepiti come fattori chiave dell’identità stessa del territorio, declinati con largo coinvolgimento della società civile e di tutta la cittadinanza, rivolgendo una specifica attenzione alle più giovani generazioni, nell’intento di dare continuità alla consapevolezza di un patrimonio di valori che affonda le proprie radici nella storia e nelle tradizioni locali”.

Il riconoscimento annuale “Città Veneta della Cultura” è stato istituito con la legge regionale del 30 giugno 2021 n.20 ed è dedicato a un comune del Veneto con il fine di sostenere e promuovere la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale, la crescita del turismo e degli investimenti nel territorio, la conservazione dell’identità, la creatività, l’innovazione, la crescita economica e sociale del territorio. Le risorse stanziate dalla Regione del Veneto per finanziare i progetti del Comune scelto sono pari a 100 mila euro. Il contributo potrà coprire fino alla percentuale massima dell’80 per cento delle spese ammissibili; la quota restante è a carico del soggetto beneficiario. Le attività previste dal programma finanziato dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2022.

“Congratulazioni a Caorle, splendido borgo marinaro affacciato sul Mar Adriatico per la nomina a Città Veneta della Cultura 2022 – ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, annunciando l’esito del bando - Si tratta di un titolo che richiama le esperienze delle capitali della cultura europea e nazionale, ed è uno strumento per far conoscere anche i luoghi meno noti del Veneto, migliorandone la consapevolezza culturale e turistica”.

“A nome della Città di Caorle voglio ringraziare la Regione Veneto per questo riconoscimento che ci rende davvero orgogliosi – ha commentato il vicesindaco di Caorle ed assessore alla cultura, Luca Antelmo – Caorle oltre ad essere una località turistica di mare è anche una meta culturale tra le più importanti della nostra Regione, come certifica questo prestigioso titolo. Il nostro borgo ha una storia millenaria, legata agli antichi riti e tradizioni della pesca in laguna che ancora oggi sono parte del nostro vissuto. La proposta culturale di Caorle è arricchita dal Museo Nazionale di Archeologia del Mare e da eventi culturali di alto profilo come il simposio internazionale di scultura “ScoglieraViva” che ha trasformato la nostra scogliera in un museo a cielo aperto. Quest'anno – prosegue ancora il vicesindaco – abbiamo organizzato numerosi eventi di carattere artistico e culturale a cominciare dal Caorle Sea Festival che prenderà il via lunedì e che porterà nella nostra Città celebri street artist che impreziosiranno la nostra Città con opere di grande impatto dedicate al mare ed alle nostre tradizioni”.

“Ringrazio le città che si sono candidate e faccio le mie congratulazioni a Caorle, spettacolare borgo marinaro che si affaccia sul mare Adriatico – ha aggiunto l’Assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari – Lo scorso anno per la prima edizione del premio è stata scelta Cittadella, quest’anno è Caorle ad avere l’opportunità di usufruire del premio per sviluppare progetti a carattere culturale e per valorizzare il proprio patrimonio, migliorare l’offerta culturale, aumentare la sua visibilità”.

Comunicato Regione Veneto, integrato con le dichiarazioni del Vicesindaco di Caorle

Data creazione: 19-05-2022 | Data ultima modifica: 19-05-2022

<< <  ... 262728293031323334 ...  > >>